Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Cliccando su pulsante "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto

Il test dei pollici

Flessione del busto lateralmente a dx e a sx, per verificare se la colonna si muove con fluidità; poi si esegue iperestensione della colonna con spalle indietro e testa in avanti.

Il paziente è eretto con i piedi aperti fino alla larghezza del bacino. Il medico, dietro ad esso, poggia delicatamente i pollici sulla pelle del paziente, senza spingere, prima all’altezza delle S.I.P.S. (spine iliache postero superiori), controllando al simmetria della posizione dei pollici rispetto all’asse del soggetto, il paziente si gira lentamente su se stesso, ovvero di flettere la testa, poi di rilasciare le spalle ed infine il tronco, senza piegare le ginocchia. Il medico controlla che i propri pollici si trascinino simmetricamente o al contrario, se uno dei due è trascinato più in alto rispetto all’altro.

Il test viene ripetuto a diversi livelli del rachide, L3-D12-D7-C7-C4, occipite. Questo può essere effettuato anche ad occhi chiusi durante tutto lo svolgimento del test.

© project by Web industry